Progetti educativi con gli albi

Tengo a fare una premessa per me importante: ritengo necessario ed indispensabile che il materiale presente in ogni scuola sia selezionato accuratamente e di qualità, compresi gli albi e i libri presenti (tutti! Anche quelli a disposizione dei bambini!! – perchè solitamente vedo libri di bassissima qualità reputati “rompibili” a portata di bambini e il resto inacessibili. Ricordate che ogni cosa offerta al bambino è atto educativo!)

Penso sia dunque necessaria la presenza di una biblioteca fornita, ricca e diversificata all’interno di ogni scuola; dotata del piu vario numero di albi di qualità e anche di formato, tipologia, caratteristiche differenti, oltre che di libri fotografici, pubblicazioni di interesse pedagogico e legate all’infanzia, selezionate per qualità/attualità e ampiezza di idee.

Detto questo possiamo pensare, per favorire alcune scoperte e consapevolezze dei bambini e facilitare l’attuarsi di progetti 0-6 (vedi Zero-sei), di utilizzare alcuni albi come strumenti principali, guida come ponti tra reale e fantastico, tra esperienze dentro e quelle fuori, tra simbolico e tangibile, tra rappresentazione e reale…

Non vorrei si diventasse monotematici utilizzando lo stesso albo allo sfinimento ma che lo si utilizzasse poco con i bambini (come lancio di linee progettuali e ve ne parleró) e molto molto molto tra adulti, nei collettivi, per riflettere, comunicare, progettare (anche nelle assemblee con i genitori per presentare i progetti con un linguaggio che non sia solo orale o scritto ma anche impattante e “altro”, arricchente, profondo ma leggero)

Vi allego uno strumento, molto semplice (riduttivo e ridotto, anche banale se volete), creato da me per parlare di progettazione nelle scuole: Modello

Tenete conto che ho affrontato il tema dal punto di vista delle scuole dell’infanzia ma che reputo lo strumento utilissimo anche per il nido poichè le aree di sviluppo e competenza non sono diverse e quelle proposte dal miur vanno decisamente bene per tutti se poi si sanno declinare in modalità operative e proposte laboratoriali adeguate alle età ed alle caratteristiche dei bambini e delle bambine.

Cercheró di aggiungervi qui mano a mano le mie idee:

— Silent book:

Come vi ho gia ampiamente raccontato nel precedente articolo (Come si leggono i silent book? Proposte operative) .…… amo particolarmente i silent e li trovo strumenti adattissimi all’ambiente scolastico.

Esploratori del mondo: che trovate qui…e preparatevi ad un salto carpiato tra link che vi rimandano ai diversi articoli. Spero sia fruibile la navigazione…altrimenti Contattatemi

Annunci